Questo è il mio libro. Questa, forse, è la mia autobiografia. Ma il mio nome non conta nulla, è irrilevante, perché questa potrebbe essere anche la tua, di storia. copertina libro Uscirne fuoriUscirne fuori è la storia dei nostri problemi. Familiari, professionali, personali. E di tutte quelle menate mentali che così spesso cercano di strozzarci.

Uscirne fuori sei te che stai nuotando spensieratamente in un mare piatto sotto un sole grande così, quando di botto si scatena un temporale tale che devi lottare per non affogare. E mentre il vortice ti sta risucchiando hai solamente due possibilità: lasciarti andare o combattere per cercare di uscirne fuori.

Questo libro parla di un padre e di un figlio che issieme lottano, soffrono, resistono. Che insieme, per non perdersi e soccombere, vogliono uscirne fuori.

 

E adesso vedi che io non vedo già l’ora di rivedere mio figlio. Dopodomani lo rivedo, saranno passate quasi 2 settimane dall’ultima volta e per un genitore che non vede il figlio che ha appena fatto i 5 anni è una tortura, almeno per me è una tortura che non conosco di peggio. Comunque un genitore queste cose le ragiona, ma a 5 anni come le vive un bambino? Ci metteremo qui a guardare cartoons e poi se nevica andiamo fuori con il bob e poi ci dobbiamo raccontare un sacco di cose che al telefono non è mai come ad essere a quattrocchi. Lui si sente sempre condizionato dalla presenza della mia ex moglie, quando è al telefono con me lei è lì che gli ronza attorno come un moscone per spiare che cosa ci diciamo.

Acquista

Fabio Andina è nato nel 1972 e vive a Madonna del Piano, nella Svizzera italiana. Si è laureato in cinema a San Francisco, dove ha avuto la fortuna di incontrare lo scrittore Lawrence Ferlinghetti, che gli ha illuminato la via della Beat Generation. Nel 2005 ha pubblicato la raccolta di poesie Ballate dal buio (Balerna, Edizioni Ulivo), e nel 2008 è stato inserito nell’antologia Di soglia in soglia. Venti nuovi poeti della Svizzera italiana (Losone, Edizioni Le Ricerche). Altri suoi testi sono apparsi in diverse riviste letterarie.

Facebook: Fabio Andina